Come Scegliere un Umidificatore

Come Scegliere un Umidificatore

In questa guida spieghiamo come scegliere un umidificatore.

Nella nostra guida scopriremo a cosa serve davvero un umidificatore, quali sono i modelli e le tipologie più adatte alle diverse esigenze del consumatore e quali sono gli le caratteristiche che possono renderlo ancora più efficace.

L’umidificatore è molto utile quando l’aria della nostra casa è troppo secca, per esempio a causa dell’uso massiccio di termosifoni. Respirare un’aria troppo secca, infatti, può causare mal di gola, raffreddore e allergie ricorrenti. Risulta essere chiaro che con un prodotto del genere tali effetti negativi possono attenuarsi e, in alcuni casi, anche scomparire.

Per risolvere il problema serve un umidificatore. Lo strumento può essere realizzato con soluzioni casalinghe, come spiegato in questa guida sull’umidificatore fai da te su Casalingaperfettta.com, ma se si vuole ottenere il migliore risultato è necessario comprare un dispositivo professionale. Sul mercato esistono svariati modelli di umidificatori. Scopriamo insieme i diversi tipi in modo da aiutarvi nella ricerca dell’umidificatore più adatto alle vostre esigenze.

-Umidificatore a vapore caldo. Questo prodotto scalda l’acqua e la porta ad ebollizione. In questo modo il vapore si espande nell’aria. Questi umidificatori sono molto economici ma presentano alcuni importanti inconvenienti, a volte sono rumorosi, consumano più energia elettrica e si riempiono facilmente di calcare.

-Umidificatore evaporativo. Risulta essere una vaschetta piena d’acqua da porre sul termosifone. Questo è sicuramente il metodo più economico per umidificare l’aria. Ma è anche il meno efficace, le prestazioni ed i risultati di questo modello sono nettamente inferiori rispetto agli altri umidificatori presenti sul mercato.

-Umidificatori a ultrasuoni. Un trasduttore posto a contatto con l’acqua crea delle piccole vibrazioni che trasformano l’acqua in una nebbiolina di vapore. Questa tipologia di umidificatori consuma meno energia ma è più costosa rispetto alle altre. Per maggiori informazioni consigliamo di fare riferimento a questa guida sugli umidificatori a ultrasuoni pubblicata su Coseperlacasa.net.

Se avete deciso di acquistare un umidificatore per risolvere il problema dell’aria troppo secca in casa vostra, dovete considerare alcuni elementi. Prima dell’acquisto, valutate la stabilità dell’umidificatore che vi state accingendo a comprare. Molto spesso gli umidificatori vengono lasciati a terra e piccoli urti potrebbero farli cadere. Ricordate di controllare anche la dimensione del serbatoio dell’acqua: più grande è il serbatoio e più a lungo potrete servirvi del vostro umidificatore.

Verificate, poi, su quanti mq riesce ad operare l’umidificatore che state acquistando. Risulta essere ovvio che, se lo state comprando solo per la vostra camera da letto, sarà superfluo un umidificatore che opera su 80 mq.

Prediligete, inoltre, umidificatori dotati di filtro anti calcare, questi prodotti rendono più semplice e agevole la pulizia e la manutenzione. Prima dell’acquisto ricordate poi di controllare la lunghezza del cavo, il consumo energetico, in che modo effettuare la manutenzione e le dimensioni del prodotto.

Se soffrite di allergia, poi, potrebbe esservi utile una particolare tipologia di umidificatore. Questi prodotti sono muniti di filtro HEPA che serve ad eliminare dall’aria tutte quelle sostanze che possono causare allergia. Gli umidificatori dotati di filtro HEPA, costano più e hanno dimensioni più grandi rispetto ai tradizionali umidificatori. Ovviamente, in questo caso, la spesa è giustificata, chi soffre di allergie stagionali potrà trovare grande giovamento dall’uso di questo tipo di umidificatore.Altri modelli particolari sono, senza dubbio, gli umidificatori dotati di una pratica vaschetta che ci consente di aromatizzare l’aria della nostra casa. Attenzione a questi modelli: alcuni di questi umidificatori, infatti, non sono molto comodi da pulire.

Molto comodi sono, inoltre, gli umidificatori dotati di timer, potete programmare il vostro umidificatore e fare in modo che inizi a funzionare anche quando non siete in casa. Risulta essere chiaro che questa è solo una funzionalità in più che potete trovare nella vasta gamma di umidificatori presenti sul mercato. Altrettanto utili sono, poi, gli umidificatori dotati di blocco per la tanica vuota. Questa funzione ci consente di non sprecare la corrente quando l’acqua del serbatoio termina e non lo sappiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *